SOCIETA'

II Festa di Nazione Indiana: scrivere di bellezza

in onda
Martedì 14 Giugno
08.0010.0017.00

"C'è un paese dove le persone parlano poco. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole, bisogna comprarle e inghiottirle. Le parole più importanti, però, costano molto e non tutti possono permettersele. Il piccolo Philéas è innamorato della dolce Cybelle e vorrebbe dirle "Ti amo", ma non ha abbastanza soldi nel salvadanaio".
Avevamo già raccontato La Grande fabbrica delle parole: un laboratorio creativo gratuito a disposizione di scuole ed insegnanti, tenuto da docenti professionisti dello scrivere totalmente volontari.
Ora, dopo un anno di attività di questo entusiasmante percorso per aiutare centinaia di bambini italiani e stranieri a tirare fuori la bellezza da dentro attraverso l'incontro con la scrittura, tutta la compagnia va in trasferta alla II Festa di Nazione Indiana:
un week-end (17-18-19 Giugno) c/o Arci Bellezza, via Bellezza 16 Milano, per raccontare in un workshop il lavoro portato avanti da Terre di Mezzo Onlus che ha reso possibile la Fabbrica stessa.

Nazione Indiana è un blog collettivo. Ciascun collaboratore ha un accesso personale al sito che gli permette di pubblicare autonomamente ciò che vuole, senza passare attraverso alcun filtro redazionale e alcun tipo di mediazione.

L’organizzazione di Nazione Indiana è decentrata, orizzontale, rizomatica. Non esiste una redazione centrale, non ci sono posizioni unanimi, ma singole autonomie individuali.

Tra i tantissimi scrittori e autori facenti parte di Nazione Indiana spicca senza dubbio quello di Roberto Saviano.

Ai microfoni di Reset Radio Francesca Frediani una delle responsabili di La grande fabbirica delle parole.

Nel nostro paese esiste ancora l'aria fresca.
, e sta soffiando sempre più forte.

di Matteo Ponzano

——————–

Come sempre qui trovate Reset Radio su Facebook

Creative Commons License