E-mensile: il fine giustifica il mezzo

IL FINE GIUSTIFICA IL MEZZO – Mahmod Mojahed

storia raccolta da Christian Elia

 

Hebron non la puoi spiegare, la devi vivere. Vedere. Provate a pensare, anche solo per un momento, che qualcuno vi dica, per tutta la vita, dove potete andare e quando potete farlo. È come stare in carcere, anche se le sbarre non si vedono. Ho sessantacinque anni, sono nato con la guerra. Mio padre, con grandi sacrifici, mi ha fatto studiare. Sono potuto andare in Giordania grazie a una borsa di studio, e poi a lavorare in Arabia Saudita. Ho lavorato anche qui, sempre nell’ambiente farmaceutico e un giorno ho detto basta. Sette anni fa ho iniziato ad avere i primi dolori alle gambe. Nel 2006 era chiaro: non potevo più lavorare e non avevo una pensione. «È un problema della colonna vertebrale», dicono i medici. Ogni giorno che passava, le gambe erano meno forti. Io vivo ad al-Jalada, un piccolo sobborgo di Hebron, nella Cisgiordania occupata. Non ho i soldi per pagarmi le cure mediche. Sono andato fino a Ramallah, ma tutti mi hanno detto che le uniche possibilità che avevo di recuperare l’uso delle gambe erano legate all’impianto di due protesi costose e difficilmente reperibili qui in Palestina. Ero terrorizzato dall’idea di non poter sfamare i miei cinque figli, io che mi dividevo tra mille lavoretti per loro. Una mattina mi sono alzato e dovevo andare dal dottore, ma nessuno dei miei vicini poteva accompagnarmi. Mi è sembrato che la mia vita finisse, ma ho tentato di reagire. E mi è venuta un’idea… "(la storia continua su E-Mensile)

 

Voce: Matteo Ponzano
Musica e sound design: Matteo Ponzano
Una produzione Reset Radio
Foto di: Alfredo D’Amato

Bio

Mahmod Mojahed, 65 anni, vive in un sobborgo di Hebron, in Cisgiordania. Alle difficoltà della vita sotto occupazione, sette anni fa si è aggiunta
una malattia alle gambe che gli ha reso impossibile una vita normale. Ha deciso di reagire, costruendosi da solo un’auto alimentata da batterie elettriche..

Si ringrazia Germana Lavagna – Photoeditor di E-Il Mensile

———————-

Come sempre trovate Reset Radio su:

Facebook

Twitter